28/06/2016

Il Rotary Club Firenze Nord

Il Rotary Club Firenze Nord fu costituito il 1° giugno 1974 in una sala dell’Associazione Industriali di Firenze.

Era presente il Governatore dell’allora 187° Distretto Massimo Galletti di S. Ippolito ed il Rappresentante Speciale
incaricato della creazione del quarto Rotary nell’area fiorentina Enzo Tosi (Socio del Firenze Est, Club padrino).

Presenti anche 37 Soci Fondatori: Fabrizio Barbolani di Montauto, Carlo Barducci, Aureliano Benedetti, Michele Bindi, Giorgio Borgioli, Drosillo Bovolenta, Giancarlo Carrozza, Gaspare Cavallina, Ernesto Cellentani, Giorgio Chiarelli, Forese Donati, Roberto Donzelli, Federico Failla, Omero Fini Storchi, Umberto Gori, Danilo Laurenti, Antonino Li Donni, Rodolfo Marri Malacrida, Giorgio Morichi, Piero Mugnaini, Giacomo Nori Bufalini, Silvano Orsi, Luca Pantani, Mario Petillo, Osvaldo Petrini, Antonio Massimo Piccinini, Oreste Poggi, Andrea Salani, Angiolo Ulivelli, Martino Baglioni, Enrico Bosi, Guido Fabris, Piero Ghetti, Alberto Lucherini, Luciano Nustrini, Giovanni Palchetti, Giampiero Vichi.

Il riconoscimento ufficiale da parte del Rotary International avvenne con un telegramma inviato dalla Sede di Evaston (U.S.A.)  il  26.10.1974  a firma Segretario Generale e la  consegna della “Carta di appartenenza” al Rotary International  da parte del Governatore Distrettuale Luigi Socini Guelfi (Siena) nella riunione conviviale 15.1.1975 presso il Jolly Hotel (originaria sede del Club).

Questo il primo Consiglio Direttivo: Antonino Li Donni (Presidente), Giorgio Chiarelli (Vice Presidente), Forese Donati (Segretario), Silvano Orsi (Tesoriere), Ernesto Cellentani, Umberto Gori, Giacomo Nori Bufalini, Angiolo Ulivelli (Consiglieri), Antonio Massimo Piccinini (Prefetto).

Come “emblema” fu prescelto il “Marzocco” (leone seduto che regge con la zampa uno scudo gigliato) simbolo di Firenze, riprodotto sul “guidoncino” rotariano.

Marzocco Statue in Florence

Molte sono state le attività ed iniziative di particolare rilievo attuate nel tempo  in aderenza ai principi fondamentali del Rotary (propagare ed esaltare la vera amicizia fra i soci, la stima e rispetto reciproco, la rettitudine nelle professioni e negli affari, impegnarsi nel “sociale” e per l’ordinata libertà democratica di tutti) e nell’ambito delle vie di azione rotariana (Interna, Professionale, Internazionale, Pubblico Interesse).

Ne segnaliamo alcune.

• Il graduale e progressivo sviluppo dell’effettivo del Club con l’adesione di nuovi imprenditori , dirigenti , liberi professionisti , universitari ed altre persone che si sono particolarmente distinte ovunque si sono trovate ad operare sia nel pubblico che nel privato.

• L’istituzione, nell’annata 75/76, del “gemellaggio” col R.C. di Colombes, Bois Colombes, La Garenne (Distretto di Parigi) allargato a Valencia (Spagna, 1983); trasformazione in club contatto nel 2006/07.

• L’attivazione nell’aeroporto di Firenze della Compagnia Avio-Ligure ed Aeromobile Yak/40 per i primi collegamenti Firenze-Roma-Milano.

• Il determinante contributo all’espansione rotariana reso con la creazione, in adesione alle direttive del Governatore ed attraverso la cessione di parte del territorio originariamente assegnato , dei nuovi Club “Mugello” (1977) e “Fiesole” (1990); nonché l’istituzione , per avvicinare anche i giovani agli ideali rotariani, del Rotaract Club Firenze Nord (1981).

• La creazione del “Premio Obiettivo Europa” (1989), con l’adesione dei due Club contatto di Colombes e Valencia, consistente in una borsa di studio annuale da assegnare alla migliore tesi di ricerca sulle “problematiche comunitarie” presentata da studiosi frequentatori dell’Istituto Universitario Europeo avente sede in Firenze.

• Il significativo sostegno a favore del Catholic Hospital di Wamba (Kenia) attraverso espletamento di “stage professionali” .

rotary fi nord burkina faso

• Il progetto “Dall’idea all’impresa” in collaborazione col Dipartimento di Scienze Aziendali dell’Ateneo fiorentino (premiazione del miglior “business plan” sviluppante  un’idea imprenditoriale nel campo della Net-Economy, riservato a studenti neo laureati della Facoltà di Economia e Commercio di Firenze.

• Attivazione di un nuovo club contatto in Croazia (Zagreb Gradec).

• Attivazione del progetto congiunto “Acqua in Camerun” con tutti i club dell’Area Medicea.

rotary fi nord burkina faso

• Realizzazione di una sala operatoria oftalmologica in Burkina Faso.

rotary fi nord burkina faso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *